TrasparenzaAltri contenutiAccesso CivicoAccesso civico generalizzato

 

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO

L’accesso generalizzato è stato introdotto dal D.Lgs. 97/2016 attuativo della L. Delega 124/2015 (cd Riforma Madia) con lo scopo di adeguare l'Ordinamento italiano agli standard internazionali in materia di trasparenza ed è il diritto di chiunque di richiedere dati e documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti derivanti dalla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti secondo l'attuale Ordinamento.

L’accesso civico “generalizzato” si applica nei confronti di Acquedotto del Fiora S.p.A., quale società a partecipazione mista pubblico-privata non a controllo pubblico, in quanto compatibile e limitatamente ai dati e ai documenti inerenti all’attività di pubblico interesse disciplinata dal diritto nazionale o dell’Unione Europea esercitata dalla Società nell’espletamento delle proprie funzioni di gestione del Servizio Idrico Integrato.

 

Come esercitare l'accesso civico presso Acquedotto del Fiora Spa

L'istanza deve identificare i documenti, i dati, o le informazioni richieste; richieste generiche saranno considerate inammissibili. Richieste che riguardino un numero cospicuo di documenti ed informazioni saranno ritenute ammissibili, a meno che risultino manifestamente irragionevoli, cioè tali da comportare un carico di lavoro in grado interferire con il buon funzionamento della Società. La richiesta di informazioni può essere soddisfatta anche mediante esibizione dei documenti che quelle informazioni contengono con esclusione delle parti non pertinenti.

Per presentare la domanda si potrà utilizzare il modulo allegato debitamente compilato. L'istanza deve essere sottoscritta e corredata dalla copia del documento d'identità del sottoscrittore, fatta eccezione per ii casi in cui la stessa sia stata sottoscritta digitalmente ovvero trasmessa tramite casella di posta elettronica certificata di cui all'art. 65, c. 1, lett. cbis del D.Lgs. 82/2005 e s.m.i.

Sono previste le seguenti modalità di presentazione:

 

Il procedimento operativo

Il procedimento di accesso generalizzato deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di 30 (trenta) giorni dal ricevimento dell’Istanza di Accesso Generalizzato.

Se l’istanza di accesso generalizzato riguarda dati, documenti o informazioni per i quali si individuino controinteressati (salvi i casi di pubblicazione obbligatoria), a tutela degli interessi giuridicamente rilevanti di quest’ultimi, la Società provvede a comunicare al soggetto l'avvenuta richiesta di accesso civico. Entro 10 giorni dalla ricezione di tale comunicazione, i controinteressati possono presentare una motivata opposizione alla richiesta di accesso. Decorso tale periodo, la Società provvede sulla richiesta, accertata la ricezione della comunicazione. Il procedimento di accesso civico deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di 30 giorni dalla presentazione dell'istanza con la comunicazione al richiedente e agli eventuali controinteressati. Il rifiuto, il differimento e la limitazione dell'accesso devono essere motivati con riferimento ai casi e ai limiti stabiliti dall'art. 5-bis.

 

In caso di diniego totale o parziale dell'accesso o di mancata risposta entro il termine di trenta giorni il richiedente può fare ricorso all’Amministratore Delegato utilizzando il modello in allegato, da inviare via mail all'indirizzo di posta elettronica accessocivico@fiora.it  , o PEC protocollo@pec.fiora.it o, infine, tramite posta all'indirizzo: Acquedotto del Fiora SpA via Mameli 10, 58100 Grosseto.

Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo è gratuito, salvo il rimborso del costo effettivamente sostenuto e documentato dalla Società per la riproduzione su supporti materiali.

  

Esclusioni e limiti all'accesso generalizzato (art. 5-bis)

L’accesso generalizzato è negato, eventualmente anche solo in via temporanea, nei casi previsti al comma 3 dell’art. 5-bis del D.Lgs. 33/2013 (cd. eccezioni assolute). L’accesso generalizzato è altresì rifiutato se il diniego è necessario per evitare un pregiudizio concreto alla tutela di uno degli interessi indicati ai commi 1 e 2 dell’Art. 5 bis del D.Lgs. 33/2013 e s.m.i. (cd. eccezioni relative o qualificate). In tali situazioni di esclusioni e limiti, la Società dovrà perciò valutare caso per caso se l’ostensione di quanto richiesto possa determinate un pregiudizio concreto e probabile agli interessi pubblici o privati indicati ai suddetti commi 1 e 2 dell’Art. 5 bis del D.Lgs. 33/2013 e s.m.i.   

Se i limiti riguardano soltanto alcuni dati o alcune parti del documento richiesto viene garantito l’accesso parziale agli altri dati o alle altre parti.   

 

 

 

Il titolare della gestione delle richieste di accesso civico generalizzato ai sensi dell’art. 5 comma 2 e seguenti e 5-bis del D.Lgs 33/2013 e ss.mm.ii è l’ufficio di Acquedotto del Fiora SpA che detiene il dato/documento o informazione richiesta.

 

NORMATIVA E ALLEGATI

Artt. 5 e 5bis del D.Lgs. 33/2013 e ss.mm.ii.

Determinazione n. 1309 del 28/12/2016

 

Ultimo aggiornamento: 29/3/2018

ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO

L’accesso generalizzato è stato introdotto dal D.Lgs. 97/2016 attuativo della L. Delega 124/2015 (cd Riforma Madia) con lo scopo di adeguare l'Ordinamento italiano agli standard internazionali in materia di trasparenza ed è il diritto di chiunque di richiedere dati e documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione, nel rispetto dei limiti derivanti dalla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti secondo l'attuale Ordinamento.

L’accesso civico “generalizzato” si applica nei confronti di Acquedotto del Fiora S.p.A., quale società a partecipazione mista pubblico-privata non a controllo pubblico, in quanto compatibile e limitatamente ai dati e ai documenti inerenti all’attività di pubblico interesse disciplinata dal diritto nazionale o dell’Unione Europea esercitata dalla Società nell’espletamento delle proprie funzioni di gestione del Servizio Idrico Integrato.

Come esercitare l'accesso civico presso Acquedotto del Fiora Spa

L'istanza deve identificare i documenti, i dati, o le informazioni richieste; richieste generiche saranno considerate inammissibili. Richieste che riguardino un numero cospicuo di documenti ed informazioni saranno ritenute ammissibili, a meno che risultino manifestamente irragionevoli, cioè tali da comportare un carico di lavoro in grado interferire con il buon funzionamento della Società. La richiesta di informazioni può essere soddisfatta anche mediante esibizione dei documenti che quelle informazioni contengono con esclusione delle parti non pertinenti.

Per presentare la domanda si potrà utilizzare il modulo allegato debitamente compilato. L'istanza deve essere sottoscritta e corredata dalla copia del documento d'identità del sottoscrittore, fatta eccezione per ii casi in cui la stessa sia stata sottoscritta digitalmente ovvero trasmessa tramite casella di posta elettronica certificata di cui all'art. 65, c. 1, lett. cbis del D.Lgs. 82/2005 e s.m.i.

Sono previste le seguenti modalità di presentazione:

Il procedimento operativo

Il procedimento di accesso generalizzato deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di 30 (trenta) giorni dal ricevimento dell’Istanza di Accesso Generalizzato.

Se l’istanza di accesso generalizzato riguarda dati, documenti o informazioni per i quali si individuino controinteressati (salvi i casi di pubblicazione obbligatoria), a tutela degli interessi giuridicamente rilevanti di quest’ultimi, la Società provvede a comunicare al soggetto l'avvenuta richiesta di accesso civico. Entro 10 giorni dalla ricezione di tale comunicazione, i controinteressati possono presentare una motivata opposizione alla richiesta di accesso. Decorso tale periodo, la Società provvede sulla richiesta, accertata la ricezione della comunicazione. Il procedimento di accesso civico deve concludersi con provvedimento espresso e motivato nel termine di 30 giorni dalla presentazione dell'istanza con la comunicazione al richiedente e agli eventuali controinteressati. Il rifiuto, il differimento e la limitazione dell'accesso devono essere motivati con riferimento ai casi e ai limiti stabiliti dall'art. 5-bis.

In caso di diniego totale o parziale dell'accesso o di mancata risposta entro il termine di trenta giorni il richiedente può fare ricorso all’Amministratore Delegato utilizzando il modello in allegato, da inviare via mail all'indirizzo di posta elettronica accessocivico@fiora.it , o PEC protocollo@pec.fiora.it o, infine, tramite posta all'indirizzo: Acquedotto del Fiora SpA via Mameli 10, 58100 Grosseto.

Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo è gratuito, salvo il rimborso del costo effettivamente sostenuto e documentato dalla Società per la riproduzione su supporti materiali.

Esclusioni e limiti all'accesso generalizzato (art. 5-bis)

L’accesso generalizzato è negato, eventualmente anche solo in via temporanea, nei casi previsti al comma 3 dell’art. 5-bis del D.Lgs. 33/2013 (cd. eccezioni assolute). L’accesso generalizzato è altresì rifiutato se il diniego è necessario per evitare un pregiudizio concreto alla tutela di uno degli interessi indicati ai commi 1 e 2 dell’Art. 5 bis del D.Lgs. 33/2013 e s.m.i. (cd. eccezioni relative o qualificate). In tali situazioni di esclusioni e limiti, la Società dovrà perciò valutare caso per caso se l’ostensione di quanto richiesto possa determinate un pregiudizio concreto e probabile agli interessi pubblici o privati indicati ai suddetti commi 1 e 2 dell’Art. 5 bis del D.Lgs. 33/2013 e s.m.i.

Se i limiti riguardano soltanto alcuni dati o alcune parti del documento richiesto viene garantito l’accesso parziale agli altri dati o alle altre parti.

Il titolare della gestione delle richieste di accesso civico generalizzato ai sensi dell’art. 5 comma 2 e seguenti e 5-bis del D.Lgs 33/2013 e ss.mm.ii è l’ufficio di Acquedotto del Fiora SpA che detiene il dato/documento o informazione richiesta.

NORMATIVA E ALLEGATI

Artt. 5 e 5bis del D.Lgs. 33/2013 e ss.mm.ii.

Determinazione n. 1309 del 28/12/2016

Ultimo aggiornamento: 29/3/2018

SEGNALAZIONE GUASTI
tutti i giorni 24h/24h

800.35.69.35
gratuito da telefono fisso e cellulare

SUPPORTO SERVIZI ONLINE
operatori telefonici dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00
ed il sabato dalle 9.00 alle 13.00
non attivo nei giorni festivi

0564.97.64.01
chiamata con costi a carico del chiamante

RICHIESTE COMMERCIALI
operatori telefonici dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00
il sabato dalle 9.00 alle 13.00

800.88.77.55
gratuito da telefono fisso
199.11.44.07
da cellulare - servizio a pagamento

clicca qui per vedere
tutti gli orari
degli sportelli fiora

SERVIZIO SMS
INVIA L'AUTOLETTURA DEL CONTATORE

339.9942974

codiceutenza#codicecliente#autolettura

  • 20/04/2018
    Acquedotto del Fiora cosponsor della Fiera del Madonnino

    Acquedotto del Fiora rinnova il proprio sostegno alla Fiera del Madonnino. Il gestore del servizio idrico integrato delle province di Grosseto e Siena sarà cosponsor della 40esima edizione della fiera campionaria che si tiene dal 21 al 25 aprile al Centro Fiere di Grosseto, confermando così.... leggi tutto
  • 26/04/2018
    Cetona, intervento di manutenzione programmata sulla rete idrica

    Giovedì 26 aprile dalle 9 alle 16 i tecnici di Acquedotto del Fiora effettueranno un intervento di manutenzione programmata sulla rete idrica di Cetona. I lavori determineranno la temporanea sospensione dell'erogazione di acqua alle utenze situate in tutto il paese di Cetona, nella zona I.... leggi tutto