Ti informiamo sulle iniziative, sugli eventi e sulle campagne di comunicazione

 

05/11/2016 - News dal Fiora
AMIATA: ENEL GREEN POWER E ACQUEDOTTO DEL FIORA LANCIANO “TREKKING ACQUA ED ENERGIA”

Nell’ambito dell’iniziativa “Centrale Aperta” di Enel Green Power, che ha coinvolto oltre 600 studenti degli istituti scolastici del territorio e di Grosseto, è stato presentato il “Percorso di trekking formativo”, 4 km in mezzo alla natura alla scoperta dell’acqua e dell’energia rinnovabile.

Nonostante la pioggia, oltre 600 studenti delle scuole primarie, secondarie di I e II grado di Santa Fiora, Arcidosso, Roccalbegna, Semproniano e Grosseto hanno partecipato all’iniziativa “Centrale Aperta” promossa da Enel Green Power presso l’impianto geotermico di Bagnore, nel Comune di Santa Fiora.

Nell’occasione Enel Green Power e Acquedotto del Fiora hanno presentato il progetto “Trekking dell’acqua e dell’energia”, un percorso formativo di 4 km che dalla Nuova Galleria dell’Acquedotto del Fiora conduce alla centrale di Bagnore 4, attraversando vie urbane, strade vicinali e di campagna. Lungo tutto il sentiero sono presenti pannelli illustrativi che raccontano la storia dell’acqua e dell’energia, le risorse del territorio, le attività di sostenibilità, l’evoluzione tecnologica e il funzionamento dei rispettivi impianti. A presentare l’iniziativa sono stati Carlo Pignoloni, responsabile dell’area Europa e Nord Africa per Enel Green Power, il presidente dell’Acquedotto del Fiora Emilio Landi, i sindaci di Santa Fiora e Arcidosso Federico Balocchi e Jacopo Marini.

“Quest’anno – ha detto Carlo Pignoloni – abbiamo deciso di proporre un nuovo format delle Centrali Aperte Enel Green Power, coinvolgendo le istituzioni, le scuole e tutto il tessuto sociale non solo per una giornata alla scoperta delle fonti rinnovabili da cui nasce l’energia ma anche per creare valore condiviso e lanciare insieme innovativi progetti di sostenibilità ambientale che rimangano sul territorio e costituiscano occasioni di formazione. Dopo aver fatto tappa a Trezzo sull’Adda, ad Acquoria e ad Alcantara, oggi siamo sull’Amiata per presentare insieme all’Acquedotto del Fiora un sentiero di trekking formativo che rappresenta una bella occasione di arricchimento, di dialogo e di conoscenza per le comunità locali ma anche per tutti i turisti e gli appassionati che vorranno percorrerlo. Questa iniziativa si aggiunge al percorso turistico che si snoda per circa 700 metri intorno alle centrali di Bagnore 3 e Bagnore 4 e alle molte attività che già promuoviamo sull’Amiata in collaborazione con le Istituzioni. Un ringraziamento particolare ai dirigenti scolastici, ai professori e agli studenti che con entusiasmo hanno partecipato a questo evento per conoscere e approfondire i temi legati al mondo dell’energia”.

"Acquedotto del Fiora aderisce a questa importante iniziativa che valorizza la sostenibilità ambientale, uno dei punti fondanti dell'agire quotidiano di Acquedotto del Fiora – ha commentato il presidente dell’Acquedotto del Fiora Emilio Landi - Il connubio tra servizi, natura, eccellenze del territorio, paesaggio e ambiente presente in questa occasione richiama a comportamenti virtuosi per un uso corretto, responsabile e sostenibile della risorsa idrica. Si pensi che nel settore della collettazione e depurazione delle acque reflue, gli investimenti effettuati hanno consentito di raggiungere il 94% di copertura dell’utenza nei 56 comuni gestiti, 24 punti al di sopra della media nazionale, e si prevede di raggiungere il 98% di copertura entro il 2021: ciò consente di restituire all'ambiente un'acqua pulita, contribuendo così a mantenere alta la qualità della vita di chi risiede nel territorio gestito e il suo grande pregio paesaggistico". "Inoltre – ha concluso Landi – l'iniziativa promossa da Enel Green Power è in piena sintonia con i numerosi progetti di educazione ambientale rivolti ai più giovani che l’azienda porta avanti da anni. Lavorare con i ragazzi delle scuole è imprescindibile, poiché essi sono i cittadini di domani e insegnare loro comportamenti virtuosi in materia di risorsa idrica è fondamentale per costruire un futuro migliore, all'insegna della sostenibilità ambientale”.

Gli studenti e i visitatori hanno potuto partecipare anche a laboratori sull’acqua e sull’energia, condividere momenti di intrattenimento  e quiz a tema oltre che vedere con i propri occhi, guidati dal personale Enel Green Power, come funziona la “Fabbrica dell’Energia”, il modo in cui il calore contenuto nel cuore della terra si trasforma in elettricità, l’innovazione tecnologica e le azioni per il rispetto dell’ambiente. L’impianto di Bagnore 4 ha una potenza installata di 40 MW, è in grado di generare fino a 310 milioni di kilowattora all’anno con un risparmio di 70mila TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) e sorge a fianco di Bagnore 3 la cui potenza è di 20 MW. I 34 impianti geotermici della Toscana, dislocati tra le province di Pisa, Grosseto e Siena, consentono di soddisfare più del 27% del fabbisogno energetico regionale.

SEGNALAZIONE GUASTI
tutti i giorni 24h/24h

800.35.69.35
gratuito da telefono fisso e cellulare

SUPPORTO SERVIZI ONLINE
operatori telefonici dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 19.00
ed il sabato dalle 8.00 alle 13.00
non attivo nei giorni festivi

800.13.33.28
gratuito da telefono fisso e cellulare

RICHIESTE COMMERCIALI
operatori telefonici dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 18.00

800.88.77.55
gratuito da telefono fisso
199.11.44.07
da cellulare - servizio a pagamento

clicca qui per vedere
tutti gli orari
degli sportelli fiora